Visualizzazione post con etichetta Mamme da record. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Mamme da record. Mostra tutti i post

"Non insegnate ai bambini...". Molto bella, leggetela. (clicca la foto)

Un bambino risponde “grazie” perché ha sentito che è il tuo modo di replicare a una gentilezza, non perché gli insegni a dirlo.
Un bambino si muove sicuro nello spazio quando è consapevole che tu non lo trattieni, ma che sei lì nel caso lui abbia bisogno di te.
Un bambino quando si fa male piange molto di più se percepisce la tua paura.
Un bambino è un essere pensante, pieno di dignità, di orgoglio, di desiderio di autonomia, non sostituirti a lui, ricorda che la sua implicita richiesta è “aiutami a fare da solo”.
Quando un bambino cade correndo e tu gli avevi appena detto di muoversi piano su quel terreno scivoloso, ha comunque bisogno di essere abbracciato e rassicurato; punirlo è un gesto crudele, purtroppo sono molte le madri che infieriscono in quei momenti. Avrai modo più tardi di spiegargli l’importanza del darti ascolto, soprattutto in situazioni che possono diventare pericolose. Lui capirà.
Un bambino non apre un libro perché riceve un’imposizione (quello è il modo più efficace per fargli detestare la lettura), ma perché è spinto dalla curiosità di capire cosa ci sia di tanto meraviglioso nell’oggetto che voi tenete sempre in mano con quell’aria soddisfatta.
Un bambino crede nelle fate se ci credi anche tu.
Un bambino ha fiducia nell’amore quando cresce in un esempio di amore, anche se la coppia con cui vive non è quella dei suoi genitori. L’ipocrisia dello stare insieme per i figli alleva esseri umani terrorizzati dai sentimenti.
“Non sono nervosa, sei tu che mi rendi così” è una frase da non dire mai.
Un bambino sempre attivo è nella maggior parte dei casi un bambino pieno di energia che deve trovare uno sfogo, non è un paziente da curare con dei farmaci; provate a portarlo il più possibile nella natura.
Un bambino troppo pulito non è un bambino felice. La terra, il fango, la sabbia, le pozzanghere, gli animali, la neve, sono tutti elementi con cui lui vuole e deve entrare in contatto.
Un bambino che si veste da solo abbinando il rosso, l’azzurro e il giallo, non è malvestito ma è un bambino che sceglie secondo i propri gusti.
Un bambino pone sempre tante domande, ricorda che le tue parole sono importanti; meglio un “questo non lo so” se davvero non sai rispondere; quando ti arrampichi sugli specchi lui lo capisce e ti trova anche un po’ ridicola.
Inutile indossare un sorriso sul volto per celare la malinconia, il bambino percepisce il dolore, lo legge, attraverso la sua lente sensibile, nella luce velata dei tuoi occhi. Quando gli arrivano segnali contrastanti, resta confuso, spaventato, spiegagli perché sei triste, lui è dalla tua parte.
Un bambino merita sempre la verità, anche quando è difficile, vale la pena trovare il modo giusto per raccontare con delicatezza quello che accade utilizzando un linguaggio che lui possa comprendere.
Quando la vita è complicata, il bambino lo percepisce, e ha un gran bisogno di sentirsi dire che non è colpa sua.
Il bambino adora la confidenza, ma vuole una madre non un’amica. 
Un bambino è il più potente miracolo che possiamo ricevere in dono, onoriamolo con cura.
«Non insegnate ai bambini la vostra morale è così stanca e malata potrebbe far male /…/ Non indicate per loro una via conosciuta ma se proprio volete insegnate soltanto la magia della vita /…/ Non insegnate ai bambini ma coltivate voi stessi il cuore e la mente, stategli sempre vicini, date fiducia all’amore il resto è niente». (Giorgio Gaber “Non insegnate ai bambini” )

Federica Morrone (http://www.anyoga.it/)

Per leggere gli altri articoli di Federica per la rubrica Mamme Zen clicca qui

Per leggere anche un altro grande articolo internazionale di successo (15 cose da sacrificare per essere felice) allora clicca qui.

MAMME DA RECORD. La mamma con i due figli più distanti di età. (clicca la foto)

Elizabeth Ann Buttle ha avuto i suoi due figli Belinda e Giuseppe a ben 41 anni di distanza. Belinda Buttle è nato il 19 maggio 1956, quando Elizabeth Ann aveva 19 anni. Giuseppe Buttle è nato il 20 novembre 1997, quando la madre ne aveva 60. (The World's Biggests – pianeta mamma.it)

MAMME DA RECORD. La madre del più piccolo bambino del mondo. (clicca la foto)

Il bambino più piccolo del mondo alla nascita è venuto alla luce nel giugno del 2009 a Gottinga, in Germania, alla 25 esima settimana di gravidanza. Il suo peso era di soli 275 grammi e 27 cm di lunghezza, ed è dovuto stare in terapia intensiva per sei mesi prima di uscire dall'ospedale. (The World's Biggests - pianetamamma.it)

MAMME DA RECORD. La madre più piccola del mondo. (clicca la foto)

Nonostante i pericoli derivanti dalla sua situazione fisica, Stacey Herald, 35 anni e 71 cm di altezza, ha partorito ben 3 bambini. (The World's Biggests – pianeta mamma.it)

MAMME DA RECORD. La madre di gemelli più vecchia del mondo. (clicca la foto)

Per pagare il trattamento necessario a rendere ancora fertile la sua attempata moglie, l'agricoltore indiano Charan Singh Panwar ha ipotecato la sua terra e speso i risparmi di una vita, ma è stato premiato: la moglie ha infatti dato alla luce due gemelli, un maschio e una femmina, alla tenera età di 70 anni. (The World's Biggests - pianetamamma.it)

MAMME DA RECORD. 20 figli in 23 anni. (clicca la foto)

10 maschi e 9 femmine e il ventesimo figlio in arrivo. Roba da far vergognare la famiglia Bradford! Michelle Duggar, 45 anni, e suo marito Jim Bob, 46, hanno annunciato di essere in attesa del loro ventesimo bambino. La coppia è una star negli Stati Uniti dove è anche protagonista di un reality show (19 Kids and Counting) che racconta la loro vita da super-genitori. Negli ultimi 24 anni Michelle è stata incinta per 13,3 anni. (The World's Biggests - pianetamamma.it)

MAMME DA RECORD. La prima gravidanza al maschile. (clicca la foto)

Thomas Beatie, nato donna, vive da uomo in Oregon dopo un trattamento chirurgico e ormonale che gli ha permesso di cambiare sesso. Oggi Thomas è legalmente uomo ma, avendo mantenuto l'apparato riproduttivo femminile, è stato in grado di dare alla luce due figli. (The World's Biggests - pianetamamma.it)

MAMME DA RECORD. La madre con più figli. (clicca la foto)

Alla russa Valentina Vassilyeva spetta invece il record di maggior numero di bambini nati da una stessa donna. Diede alla luce ben 69 bambini, tra cui 16 parti gemellari, 7 parti trigemellari e 4 di 4 gemelli. 67 dei 69 bambini arrivarono all'età adulta. (The World's Biggests - pianetamamma.it)

MAMME DA RECORD. La primipara più vecchia del mondo. (clicca la foto)

Nel 2008, la primipara Rajo Devi Lohan, ha partorito il suo primo bambino all'età di 70 anni. (The World's Biggests - pianetamamma.it)

MAMME DA RECORD. La mamma di più gemelli sopravvissuti alla nascita. (clicca la foto)

L'americana Nadya Suleman-Denise Doud Gutierrez nel 2009 è diventata mamma di ben 8 gemelli, tutti vivi. In precedenza c'era stato un altro caso di 8 gemelli nati vivi, sempre negli Stati Uniti, ma non tutti erano sopravvissuti alla prima settimana. Questa nascita ha provocato una controversia sul tema della tecnologia della riproduzione assistita, e anche un'indagine da parte della commissione medica della California sullo specialista della fertilità che ha seguito il caso di Octomom - il soprannome di Nadya coniato dai media. (The World's Biggests)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

ANNUNCI PUBBLICITARI

Lettori fissi

Seguici anche su Google+ !!!

Cerca nel blog